Regolamento Lancio Sportivo Coltelli e Asce – Campionato Svizzero 2022

Il lancio sportivo di coltelli e asce è uno sport di tiro a segno di precisione, il regolamento seguente è nato per il campionato è creato sulla base degli regolamenti U.K.A.T. ed Eurothrowers per praticarlo in sicurezza.

 

Attrezzature

Coltelli

Solo coltelli con lama rigida/fissa. Devono essere assolutamente non affilati e rispettare le seguenti dimensioni: Lunghezza: Minimo 23cm, massimo 40cm. Larghezza della lama: Massimo 6cm. Peso: Minimo 170g.

Asce (Tomahawks)

Devono avere un peso totale minimo di 500g, avere un manico di lunghezza minima 30cm, l’altezza del tagliente misurata in linea retta da punto a punto massimo 12cm.

Dimensioni Coltello ed Ascia

Bersaglio & corsia di lancio

Devono essere montati in batterie da 3 per ogni corsia di lancio e rispettare le seguenti caratteristiche e dimensioni: Materiale: Legno. Che può essere in fette di tronchi (consigliato e preferibile),  assemblaggio di cubi di legno ricavati da trave (cosiddetto “end grain target”).

Il bersaglio è di forma rotonda di diametro 50cm, partizionato in 5 cerchi concentrici colorati di nero, bianco (trasparente) e rosso come indicato sul immagine sottostante. I cerchi si alternano ad un incremento di 5cm e corrispondono ai punteggia dall’interno verso l’esterno a 5,4,3,2,1.

Scema Bersaglio

Ogni corsia di lancio deve essere dotata di 3 bersagli, collocati e fissati in maniera sicura, stabile, e secondo le disposizioni fornite dal regolamento. Ogni corsia di lancio deve essere provvista di  linee a terra, ben chiare e visibili, perfettamente parallele ai bersagli e disposte alle distanze di 3-4-5-6-7 metri. Ogni corsia di lancio deve avere una larghezza adeguata per permettere al lanciatore di posizionarsi comodamente di fronte ad ogni bersaglio (larghezza minima consigliata: 2 metri).

I 3 bersagli devono essere montati ad una altezza minimia di 130cm e massima di 160cm misurati dal suolo al centro esatto del bersaglio.

Montaggio bersaglio

 

 

I bersagli e le linee di lancio devono essere misurati ed approvati dal giudice di gara prima dell’inizio della competizione.

Sicurezza ed organizzazione

Il lancio su bersagli da competizione è solo permesso con la presenza di un arbitro / range master. Anche il lancio su bersagli da allenamento è solo ammesso con 1 lancia rote per linea. Il recupero delle armi avviene solo dopo esplicito permesso del range master con la parola “RECOVER/RECUPERO”. Durante il recupero il lancio sulle linee è proibito.

L’area di lancio è separata da pubblico, al’interno dell’ ara di lancio sono solo ammessi range master, giudici e arbitri (staff, stampa con permesso esplicito del range master) e gli lanciatori attivi. Lanciatori che aspettano il loro turno aspettano nella zona del pubblico. Durante il cambio dei lanciatori è proibito lanciare fino al via libero del range master.

Partecipanti di età inferiore a 18 anni devono essere accompagnati da tutore legale.

Le decisioni del/degli giudice/i di gara sono definitive ed irrevocabili.

Persone che mettono in pericolo altre persone o se stessi possono essere espulso dall’area di lancio dal range master senza preavviso. In caso di comportamento antisportivo partecipanti vengono squalificato dalla  la competizione da parte del giudice.

Ogni partecipante deve essere dotato di un assicurazione di responsabilità civile stipulato in svizzera o nel sui paese di provenienza. Ogni lanciatore deve firmare lo scarico di responsabilità dell’organizzatore e avere letto queste regole prima della competizione.

Un kit medico deve essere presente durante la competizione.

Regole di Gara

WALK-BACK Coltelli & Ascie

Walk-back è la specialità tramite cui viene attribuito il titolo di campione nazionale/internazionale/mondiale, nel lancio di coltelli e asce, in eventi di adeguato livello ufficialmente riconosciuti dalle varie organizzazioni. Le regole sono le medesime sia per il walk-back ascia che per il walk-back coltello, e sono le seguenti:

Svolgimento

Si usano 3 attrezzi identici tra loro, precedentemente verificati ed autorizzati dal giudice di gara.

Si lancia dalle distanze di 3-4-5-6-7 metri.

Gli attrezzi lanciati devono compiere almeno mezzo giro prima di infiggersi a bersaglio.


Si comincia dalla linea dei 3 metri e si lancia un attrezzo per bersaglio da sinistra verso destra. Al termine di questa serie di 3 lanci verranno segnati, da un addetto generalmente chiamato “scorer” (lanciatore dell gruppo precedente, vedi sotto), i punteggi relativi ad ogni singolo
bersaglio. Dopodichè il lanciatore potrà recuperare gli attrezzi e passare alla distanza successiva.


Questa prassi verrà ripetuta per ogni distanza fino ai 7 metri ed è definita “una camminata” . Ogni camminata sarà quindi composta da un totale di 15 lanci (3 per ognuna delle 5 distanze previste).
Al termine della camminata, il lanciatore si sposterà nella corsia di lancio alla sua destra e ricomincerà dalla linea dei 3 metri un’altra camminata.

La gara è composta da 4 camminate, per un totale di 60 lanci.

 

Alla fine della propria gara i scorer consegnano i punti all’arbitro/giudice. I lanciatori si presentano presso il range master e saranno gli scorer per il prossimo gruppo di gara.

Punteggio

Per ogni singolo lancio verrà assegnato il punteggio relativo al settore in cui si è infisso l’attrezzo. Dai 5 punti per il centro a scalare fino a 1 punto per il settore più esterno del bersaglio.

Nel caso in cui l’attrezzo tagli la linea tra 2 punteggi verrà assegnato il punteggio maggiore.

Perchè il punteggio sia valido, l’attrezzo deve essere infisso. La parte visibile a contatto con la superficie del bersaglio determinerà che punto si è ottenuto. Il lanciatore può richiedere la valutazione del punto da parte dello scorer prima del prossimo lancio in caso contrario se l’attrezzo cade durante un lancio seguente non conta come infisso.

Se l’attrezzo non si pianta, o si pianta fuori dall’area punti, verranno assegnati zero punti.

Il lanciatore deve avere entrambi i piedi dietro la linea della distanza da cui sta lanciando. Se tocca la linea col piede, o se la scavalca (toccando col piede il suolo oltre la linea) prima che l’attrezzo si sia infisso a bersaglio, verranno assegnati zero punti. Il piede piu anteriore non può distare più di 1m dalla linea.

In caso di punteggio dubbio, se lanciatore e scorer non si trovano d’accordo, interverrà il giudice di gara e la sua decisione sarà definitiva ed irrevocabile.

Il punteggio massimo ottenibile è di 75  punti per camminata, e quindi di 300 punti totali.